Quali sono le aziende Russe sulle quali è bene investire

Quali sono le aziende Russe sulle quali è bene investire

29 ottobre 2018 0 Di AnastasiaNedernitsya

Quando si parla di investimenti la Russia, considerata come luogo di investimento, fa sempre un po’ paura. Un po’ perché tradizionalmente siamo abituati a considerare la Russia come un paese comunista, dove la proprietà privata non viene adeguatamente considerata, e un po’anche perché vediamo il paese di per se ‘ stesso attraversare un nuovo momento di cambiamento e di contrapposizione con gli Stati Uniti.

Ad ogni modo investire in Russia comprando azioni di alcune società potrebbe rivelarsi per coloro i quali fanno trading online, un buon affare da considerare.

Investire in azioni di società Russe

Prima di tutto un consiglio pratico: investire in Russia in questo momento ha un alto percentuale di rischio, ma proprio per questo si prospettano ottimi affari. Il consiglio che vi possiamo dare è di diversificare con attenzione il portafoglio.

Sberbank Si tratta della banca più grande della Russia. La banca è sotto controllo statale e questo la rende particolarmente vantaggiosa come investimento: è obbligata a raggiungere quota 50% di pagamento dei dividendi sui ricavi. Per il prossimo anno si prevede che arrivi a un 35% dell’utile netto in più.

Gazprom Si tratta di un colosso dell’energia. Tratta soprattutto gas naturale. La Russia fornisce gran parte dell’energia che serve all’Europa, che arriva nel vecchio continente attraverso kilometri e kilometri di gas dotti. Si prevede che le azioni di questa società arriveranno a fine del 2018 co 2,58€, con un aumento previsto del 38% sui rendimenti.

Rosneft Siamo ancora nel settore energia, ma questa società si occupa principalmente di petrolio. Il prezzo del petrolio sembra destinato ancora a crescere. Nonostante i grandi numeri fatti dalle aziende produttrici di energia da fonti rinnovabili, siamo ancora molto lontani dalla possibilità di abbandonare il petrolio per far girare l’industria mondiale.

Surgutneftegaz Questa compagnia si occupa sia di gas che di petrolio. Gli esperti del settore raccomandano di investire in azioni di questo colosso, soprattutto se si vuole investire a basso rischio. La società per quest’anno prevede di pagare il 10% dei dividendi. A discapito del tentativo di eliminare il dollaro dall’economia russa, questa compagnia ha comunque immagazzinato una buona parte dei suoi averi in dollari. Pensiamo che questa diversificazione possa comunque fare in caso di crisi, da cuscinetto ammortizzatore per la società.

Nornickel E’ la principale azienda di estrazione di minerali in territorio Russo, nonché numero uno al mondo per l’estrazione di Nickel e palladio. Naturalmente le quotazioni di questa società dipendono direttamente dall’estrazione e dalla quotazione della materia prima, ma si sa che quando si va a fare trading online sulle materie prime si deve sfruttare la grande volatilità e proprio per mezzo di questa si possono fare degli ottimi affari.

Alrosa Quando parliamo di Alrosa parliamo di diamanti. La società vanta un alto rendimento, lo scorso agosto si è verificato un incidente in una delle sue miniere, il che ha fatto quotare al ribasso le sue azioni, ma si tratta comunque di una società ben piazzata sul mercato, che ha dimostrato di saper rimettere in piedi le proprie finanze dopo i momenti di crisi.